Metroid 4 Prime
Metroid 4 Prime

Dietro al nome di Metroid Prime 4 ci sarà la firma di Bandai Namco Studios Singapore. Non che questa sia una novità assoluta, invero, dal momento che in passato sono state diverse le indiscrezioni pronte ad avvalorare questa tesi. Eppure, nonostante la penuria di notizie ufficiali, continuano a fioccare rumors orientati in tal senso. Come quella data in esclusiva dalla redazione di Eurogamer.net, secondo la quale una pluralità di fonti diverse avrebbe confermato in modo promiscuo e concorde un diretto coinvolgimento di Bandai Namco nell’importante (e già attesissima) esclusiva di Nintendo Switch. Sotto lo sguardo attento e la supervisione di Nintendo, chiaramente.

Lo studio indiziato ad esser il responsabile dello sviluppo di Metroid Prime 4 vanta al suo interno collaboratori di tutto rilievo, dotati della giusta dose di esperienza e ambizione. Molti di questi erano in passato in forze alla LucasArt Singapore, autore, tra gli altri, dell’ambizioso Star Wars 1313.

Metroid Prime 4 è stato brevemente annunciato tramite un logo mostrato durante la trasmissione E3 2017 di Nintendo. Durante un pre-briefing dei media, i giornalisti hanno chiesto a Nintendo esattamente chi c’era dietro il gioco, senza però trovare risposta ufficiale. L’unica notizia che si sa – per stessa ammissione del gigante giapponese – è che Retro Studios non sarà insignito del compito di curare lo sviluppo del titolo per Nintendo Switch, nonostante abbia messo la firma all’originale Metro Prime Trilogy.

Bandai Namco sarebbe inoltre impegnata in più di un progetto dedicato all’apprezzata console Nintendo, che in un sol anno ha battuto in termini di vendite la poco apprezzata Wii U: secondo le ultime ricostruzioni, io studio giapponese dovrebbe occuparsi anche di Ridge Racer 8 per Nintendo Switch, ma anche qui non ci sono conferme in tal senso.